In offerta!

PREORDINE – La città felice – USCITA Marzo 2019

I temi cari al Sindaco di Napoli, quali l’uguaglianza, la fratellanza, la giustizia sociale, la solidarietà, raccontati attraverso 8 storie dei nostri giorni che illustrano non solo il suo pensiero politico e accennano alla sua vita, ma parlano di un popolo napoletano innamorato della propria città, che sa guardare anche oltre Napoli.

13.50 11.50

Condividi

Book Details

Peso 0.150 kg

About The Author

Francesca Carlucci

Francesca Carlucci

Francesca Carlucci, di Torre Annunziata (1973), laureata in spagnolo e inglese, dal 2017 scrive poesie, pensieri, racconti sulla città di Napoli. Ha ricevuto la Menzione d'Onore al Premio Pino Daniele Edizione 2018 dell'Associazione Culturale La Madia dell’Arte con la poesia ‘Non lo so cosa sei per me, Napoli’. Finalista all’VIII Edizione del Premio Mille Anime di Pulcinella dell’Associazione Culturale Le Nuvole con la poesia ‘L’anima di Napoli’, ha vinto il Concorso letterario Racconti campani di Historica Edizioni, che ha pubblicato il racconto ‘Un giorno all’improvviso’ nell’antologia AA.VV. Racconti Campani Edizione 2018, e il Premio Ambasciatore del Sorriso V Edizione – Memorial Eduardo De Filippo dell’Associazione Culturale Vesuvius classificandosi prima nella sezione Poesia in Lingua Italiana con la poesia ‘I figli dell’umanità’.

I temi cari al Sindaco di Napoli, quali l’uguaglianza, la fratellanza, la giustizia sociale, la solidarietà, raccontati attraverso 8 storie dei nostri giorni che illustrano non solo il suo pensiero politico e accennano alla sua vita, ma parlano di un popolo napoletano innamorato della propria città, che sa guardare anche oltre Napoli. Si passa dai due innamorati di Napoli in Un giorno all’improvviso, al racconto di una donna che ha scoperto che Napoli è La città felice, a cosa rappresentano Napoli e i napoletani nella loro essenza in Napoli è, senza dimenticare le vittime innocenti delle mafie e la lotta contro il male in La pagina bianca e l’attuale tema dei migranti nella storia toccante di Kalidou. In tutto si intuisce, tra le righe, il pensiero di Luigi de Magistris, la cui ascesa di magistrato e di sindaco appare romanzata in Per amore, mentre il suo amore per la città diventa un racconto fantastico ne Il sognatore fino a chiudere con un’inno alla sua politica in Curre guagliò.